Decodificare Geroglifici con l’IA

27 settembre 2021

Decodificare Geroglifici con l’IA

Una nuova ricerca, nata dalla collaborazione tra l’Istituto di fisica applicata “Nello Carrara” del CNR, il Dipartimento di Ingegneria dell’Informazione dell’Università di Firenze e il Centro Studi CAMNES, ha messo in evidenza un nuovo campo di applicazione per l’Intelligenza Artificiale.

Gli studiosi dell’Università di Firenze e del CNR-Ifac hanno infatti sviluppato un metodo di IA per riconoscere e classificare geroglifici. Non è la prima volta che le IA vengono impiegate per studiare linguaggi non più in uso, ma gli autori dello studio sono riusciti a creare per primi uno strumento semi automatizzato, in grado di leggere e decifrare autonomamente i simboli egizi.

La complessità del sistema di scrittura Egizio

I geroglifici egizi sono segni linguistici complessi, composti da due elementi: il semagramma, ovvero il simbolo grafico che ha un significato legato all’immagine stessa e il fonogramma, ovvero il valore fonetico del simbolo. Data la complessità del linguaggio e la variabilità dei supporti su cui vengono ritrovati, era necessario trovare un metodo che fosse in grado non solo di classificare i singoli ideogrammi, ma anche di sostenere un sistema più sofisticato di riconoscimento e traduzione dei documenti a disposizione.

Deep Learning

La soluzione individuata è legata al “Deep Learning”, una branca di Machine Learning che prevede l’uso di un insieme di algoritmi basati su DNN (deep neural networks), ovvero reti neurali profonde. Gli studiosi hanno prima testato delle CNN (Reti neurali convoluzionali) specializzate nel riconoscere immagini e poi si sono dedicati allo sviluppo di Glyphnet, una rete neurale su misura che fosse in grado di identificare e interpretare geroglifici con maggiore accuratezza.

I risultati sono stati eccellenti: Glyphnet apre le porte non solo alla traduzione automatica di antiche fonti egizie ma al più vasto utilizzo delle IA nell’egittologia.

Al di là dei geroglifici

L’applicazione del Deep Learning sta prendendo piede in sempre più settori, dalle traduzioni automatiche alla medicina e alle analisi farmacologiche, permettendo di interpretare documenti in tempo reale, individuare rapidamente tumori nelle Tac o prevedere effetti tossici di sostanze chimiche in alimenti o medicinali.

Anche ad Aidia utilizziamo l’approccio di Deep Learning nelle nostre soluzioni. Se vuoi scoprire di più, scrivi ad info@aidia.it o compila il form presente nella sezione contattaci e fissa una consulenza gratuita con noi.

fonte:A. Barucci, C. Cucci, M. Franci, M. Loschiavo and F. Argenti, "A Deep Learning Approach to Ancient Egyptian Hieroglyphs Classification," in IEEE Access, vol. 9, pp. 123438-123447, 2021, doi: 10.1109/ACCESS.2021.3110082.

Autore

Lisa Bartali

Marketing Specialist in AIDIA, laureata in Studi Internazionali a Firenze, appassionata di storia, economia e delle cose bizzarre del mondo.

Ultime notizie

Esplorazione Marte
Esplorare Marte grazie all'Intelligenza Artificiale

I Rover che esplorano i pianeti del nostro Sistema Solare si trovano davanti a un grande ostacolo - il terreno, ignoto e insidioso. La NASA ha creato una soluzione per risolvere il problema.

About Aidia
Intervista con il CEO di Aidia

Riccardo Celli, CEO di Aidia, parla di Aidia e del suo futuro.

microchip
Trasformare il Linguaggio in Immagini - DALL·E

L’algoritmo chiamato DALL·E, portmanteau tra il nome di Salvador Dalì e quello del famoso robottino della Pixar, è stato allenato a generare immagini da un qualsiasi input testuale elaborato con linguaggio naturale.

microchip
Decodificare Geroglifici con l’IA

Intelligenza Artificiale e storia - A Firenze un nuovo campo di applicazione dell'IA.

Lavora con noi al tuo prossimo progetto

Il nostro team è pronto a mettere a tua disposizione tutte le nostre esperienze e conoscenze per la miglior riuscita del tuo prossimo lavoro.

Parla con i nostri esperti

Hai un nuovo progetto da realizzare?